NUOVE NORME UNI EN1004 2021

AGGIORNAMENTI NORMATIVI SUI TRABATTELLI: la nuova norma UNI EN 1004:2021

A partire dal 1° dicembre 2021, è entrata in vigore la nuova norma UNI EN 1004:2021, che ha sostituito l’edizione precedente del 2005 introducendo delle importanti novità per i trabattelli, in particolare il nuovo montaggio da eseguire in totale sicurezza.

La norma si applica alla progettazione di trabattelli costituiti da elementi prefabbricati con dimensioni conformi al progetto e con un'altezza fino a 12 m (all'interno) e fino a 8 m (all'esterno). Si applica ai trabattelli utilizzati come attrezzature provvisionali e fornisce esatte istruzioni per la scelta delle dimensioni principali e dei metodi di stabilizzazione, requisiti di sicurezza e informazioni sui trabattelli completi.

AGGIORNAMENTI NORMATIVI SUI TRABATTELLI: la nuova norma UNI EN 1004:2021

Quali sono i cambiamenti principali?

La prima novità riguarda il campo di applicazione della norma. Nell’edizione precedente veniva applicata ai trabattelli con altezza superiore a 2,5 m. Diversamente, la nuova norma si applica a tutti i trabattelli con un’altezza fino a 12 m (all’interno) e fino a 8 m (all’esterno).

La nuova norma modifica anche la definizione del prodotto: oggi vengono ufficialmente definiti trabattelli e non più “ponti su ruote a torre”.
I trabattelli sono descritti come strutture temporanee che dispongono di stabilità propria, composti da elementi prefabbricati con dimensioni conformi al progetto, quattro piedi con ruote girevoli e una o più piattaforme.

Si precisa inoltre che possono essere utilizzati sia internamente che esternamente: la distinzione dell’utilizzo è data soltanto dalla presenza o meno del vento.

Particolare attenzione viene data all’aumento della sicurezza dell’operatore nel lavoro in quota e in fase di montaggio.

In primo luogo, si distinguono due tipologie di piattaforme in un trabattello: la piattaforma di transito e la piattaforma da lavoro, specificando che soltanto una possa essere adibita al lavoro. 

La piattaforma di lavoro è quella in cui verranno eseguiti i lavori: è quindi necessario installare sia il parapetto che le tavole fermapiede, mentre questultime possono non essere collocate nelle piattaforme di transito.

Cambiano anche le distanze tra i piani di lavoro: la distanza massima da terra fino al primo piano è di 3,40 m, tra il primo e il secondo è di massimo 2,25 m.

La novità più importante riguarda la progettazione e il montaggio e smontaggio del trabattello: la nuova UNI EN 1004:2021 prevede il trabattello debba essere montato, smontato e modificato senza lutilizzo di DPI anti-caduta. Per compiere queste attività, loperatore deve sempre disporre di una protezione laterale.

Tutto ciò che non è provvisto di montaggio in sicurezza, potrà essere utilizzato con ancoraggio a parete rispettando il D.L. 81. 

I cambiamenti di questa normativa obbligano i produttori a soddisfare i nuovi requisiti, portandoli a progettare e adottare nuove misure, soprattutto per quanto riguarda le fasi di montaggio, modifica e smontaggio del trabattello: tutte fasi che devono avvenire dal basso.

I nuovi trabattelli Faraone con montaggio in sicurezza sono conformi alle nuove normative UNI EN 1004-1:2021. Il sistema di montaggio in sicurezza prevede che i parapetti possano essere montati dal basso, consentendo così all’operatore di accedere all’area di lavoro completamente protetta, limitando al massimo il rischio di caduta dall’alto.
Sono ideali per la realizzazione di lavori di edilizia, verniciatura, impiantistica e manutenzione.

Montaggio trabattello in sicurezza confronto